Parrocchia di Galliate

Parrocchia di Galliate

Benvenuti nel sito della Parrocchia di Galliate

Le “Croci” delle porte

13 Set 2018 | Scritto da Parrocchia Galliate

Un tempo a protezione degli ingressi del paese erano erette le “croci”, ossia colonne votive di granito, sormontate dall’effigie di un santo o da una croce.

L’unica rimasta nella zona di origine è quella di Missanghèra, con la statua del protettore del rione, san Gaudenzio (collocata nel 1758). L’obelisco di Bortinate (del 1737) è stato spostato dietro alla Casa Protetta, mentre la statua che lo ornava, raffigurante san Giuseppe, ha trovato posto sulla sommità dell’omonima chiesa.

La colonna votiva collocata davanti a Porta San Pietro (del 1694) è ora al Varallino, dietro al santuario; quelle della porta di San Giovanni (o di Gesano) e di Porta Nuova sono invece andate perdute, così come quella al centro del cantone Coetta (piazza del Milite Ignoto).

Un’ultima “croce” (del 1773), sormontata dal teschio con le tibie incrociate, si trovava sul sagrato dell’antica parrocchiale, sino a fine XVIII secolo adibito a cimitero: è posta ora davanti all’ingresso dell’attuale camposanto.

Roberto Cardano

Brevi

Nuovo sindaco di Galliate: la Parrocchia non si schiera

NUOVO SINDACO DI GALLIATE: LA PARROCCHIA NON SI SCHIERA Una delle caratteristiche fondamentali della democrazia è la ricerca del consenso. Tale aspetto diventa primario in occasione di ogni campagna elettorale. Naturalmente non fa eccezione la campagna elettorale per il nuovo sindaco di Galliate. E’ però fuori luogo la parte del programma del candidato Claudiano Di […]

Tag articoli

Calendario

Dicembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Archivi