Parrocchia di Galliate

Parrocchia di Galliate

Benvenuti nel sito della Parrocchia di Galliate

L’annuncio di una vita gioiosa

24 Dic 2018 | Scritto da Parrocchia Galliate


“ Ricorda Maria nel Libro, quando si allontanò dalla sua famiglia, in un luogo ad oriente.
 Tese una cortina tra sé e gli altri. Le inviammo il Nostro Spirito, che assunse le sembianze di un uomo perfetto.
 Disse [Maria]: «Mi rifugio contro di te presso il Compassionevole, se sei [di Lui] timorato!».
 Rispose: «Non sono altro che un messaggero del tuo Signore, per darti un figlio puro».
 Disse: «Come potrei avere un figlio, ché mai un uomo mi ha toccata e non sono certo una libertina?».
Rispose:«È così. Il tuo Signore ha detto: ” Ciò è facile per Me? Faremo di lui un segno per le genti e una misericordia da parte Nostra. È cosa stabilita”».
Lo concepì e, in quello stato, si ritirò in un luogo lontano.
I dolori del parto la condussero presso il tronco di una palma. Diceva: “Me disgraziata! Fossi morta prima di ciò e fossi già del tutto dimenticata!”.
Fu chiamata da sotto: “Non ti affliggere, ché certo il tuo Signore ha posto un ruscello ai tuoi piedi; scuoti il tronco della palma: lascerà cadere su di te datteri freschi e maturi”
Sembra  tutto questo una bella favola, eppure fa parte della Sura 19,16-25 del  Corano dedicata a Maryam (Maria). Nel proporre come parrocchia gli auguri natalizi prendiamo spunto da questi versetti del Corano, conoscendo bene quanto l’evangelista Luca a tale riguardo scrive nel suo Vangelo. Richiamiamo questi aspetti che danno un tocco di femminilità per togliere  quell’ aggressività così presente nel vivere quotidiano. Siamo chiamati a far riscoprire la bellezza e la tenerezza presente in ogni tradizione religiosa; senza dietrologie e sbandieramenti per raggiungere fini perversi.  Il Natale non diventi, dunque, un pretesto per rinchiuderci nella stretta cerchia  dei nostri privilegi religiosi per poi uscirne con le miserevoli espressioni:  “Prima gli italiani oppure   solo gli italiani”. Come è evidenziato nella prima parte dell’articolo, i “semi del Verbo” sono sparsi in ogni realtà e in ogni persona di buona volontà.  La nostra comunità parrocchiale nel visualizzare il cammino di Avvento attraverso le varie casette,  che ora diventeranno il nostro presepe ,  ha voluto evidenziare la dimensione dell’accoglienza e dell’invio:  accogliere ogni situazione umana e rendere visibili nelle nostre realtà esistenziali, con semplici gesti, l’Amore che Dio attraverso il suo Figlio Gesù Cristo ha donato a noi.


don Ernesto,
don Michele,
don Alessandro,
don Mario,
don Giorgio

Brevi

Nuovo sindaco di Galliate: la Parrocchia non si schiera

NUOVO SINDACO DI GALLIATE: LA PARROCCHIA NON SI SCHIERA Una delle caratteristiche fondamentali della democrazia è la ricerca del consenso. Tale aspetto diventa primario in occasione di ogni campagna elettorale. Naturalmente non fa eccezione la campagna elettorale per il nuovo sindaco di Galliate. E’ però fuori luogo la parte del programma del candidato Claudiano Di […]

Tag articoli

Calendario

Novembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Archivi